3 weeks ago

Dott. Matteo Giovannini

Happy New Year Clock - HAPPY NEW YEAR TO EVERYONE! Love and harmony to you and your family! New Year's Clock every Years with Fireworks! New Year's Eve - FEL... ...

Video image

 

Comment on Facebook

Tantissimi auguri di Buon Natale!▂ ▃ ▅ ▆ █ Zen So Cool █ ▆ ▅ ▃ ▂ ➤ I wish my family, member NEWSTAR, all my friends and all the people who followed my channel has a Merry christmas ➤ Video (... ...

Video image

 

Comment on Facebook

Questa è una ulteriore modalità di approccio molto apprezzato dalla nostra equipe per rapidità di esecuzione e qualità del risultato.This is short by comprehensive animation about how OLLIF is done ...

Video image

 

Comment on Facebook

Questa ulteriore modalità di approccio nella Cage intersomatica per artrodesi anteriore, mostra una possibile alternativa all'approccio anteriore presentato in precedenza. La scelta viene effettuata in relazione a fattori di carattere tecnico.XLIF (eXtreme Lateral Interbody Fusion) is a gentle, less invasive spinal fusion alternative for patients whose spinal condition requires a fusion to be fixe... ...

Video image

 

Comment on Facebook

💯x💯👏👏👏👏

+ View previous comments

Vorrei presentare una animazione che dimostra la metodica introduttiva della gabbietta intersomatica per artrodesi anteriore (ALIF: Anterior Lumbar Interbody Fusion).

youtu.be/_FOwkNRFcKMThis short, easy to follow animation will help you understand anterior spine surgery and answer the questions: What is the ALIF procedure? How is the procedu...
...

Video image

 

Comment on Facebook

Sempre molto interessante complimenti 👍👍👍👍👍

+ View previous comments

La terapia del carcinoma mammario ha visto importanti evoluzioni da collegare all'affinamento delle terapie adiuvanti / neoadiuvanti. In sintesi le più comuni procedure.Definition A number of different mastectomy procedures exist, including: * Partial mastectomy or lumpectomy—the tumor and a small margin of surrounding breas... ...

Video image

 

Comment on Facebook

Avanti COSÌ, BRAVO DOTT

+ View previous comments

Spesso le IBD hanno un esordio subdolo che non consente una rapida determinazione. L'accurata storia clinica del paziente ed un iter strumentale consono rendono il percorso più celere.This animation describes tools and tests used to diagnose inflammatory bowel disease (IBD), determine IBD type, and predict its probable course and outcome. ... ...

Video image

 

Comment on Facebook

Grazie mille!

Buon lavoro dott.

+ View previous comments

Lo stoma, il grande terrore di tanti pazienti che devono affrontare gli interventi sull'intestino. In passato "sinonimo" di neoplasia maligna tanto da essere reputato una normale conseguenza, oggi se ne fa uso ogni qualvolta si riconoscono elementi che possano rendere precaria la tenuta della sutura o delle suture applicate. Nelle IBD questo aspetto è purtroppo più frequente per la flogosi della parete intestinale, per la possibilità di tramiti fistolosi,...This animation describes what an ileostomy entails, what a stoma is, what an ostomy pouch is, and goals of inflammatory bowel disease (IBD) surgery. To learn... ...

Video image

 

Comment on Facebook

Una animazione delle fasi chirurgiche della correzione di un'ernia inguinale. Ovviamente ci sono numerose varianti tecniche anche se questa rappresenta l'approccio più comune.http://www.amerra.com. This Inguinal hernia surgery animation for patient education to be integrated into an advanced patient education informed consent plat... ...

Video image

 

Comment on Facebook

5 months ago

Dott. Matteo Giovannini

Una ragade anale è un problema comune e doloroso causato da una
piccola lacerazione o ulcera (ferita aperta) nel rivestimento dell'ano (parte vicina al coccige o commissura posteriore), proprio all'apertura verso l'esterno. Questo può causare
sanguinamento, prurito e dolore talvolta severo.
È il prodotto di una sofferenza ischemica protratta dell'anoderma che si localizza posteriormente per la criticità del flusso ematico locale.
Le ragadi anali di solito guariscono entro poche settimane con opportuna terapia, ma quelleche resistono agli approcci terapeutici oltre 4-6 settimane sono chiamate ragadi croniche.
Ci sono varie cause, come la stitichezza, il passaggio di materiale fecale consolidato (fecaloma per esempio), diarrea protratta, parto od altre condizioni particolari; tuttavia, a volte non esiste una causa evidente che ne giustifichi la presenza.
I trattamenti possibili sono molteplici e variano dalle opzioni incruente alle operazioni chirurgiche.
La tossina botulinica si situa a cavaliere tra queste; è stata usata per diversi anni per iltrattamento degli spasmi muscolari inibendo la contrazione.
L'iniezione di tossina botulinica nello sfintere anale in sede contigua all'ulcera lo farà rilassare e ne ridurrà la tensione (tono).
Questo rilassamento, oltre a produrre un contenimento del quadro doloroso inibendo la contrazione spastica, migliorerà il flusso ematico della commissura posteriore (sede critica) permettendo la guarigione della lesione ulcerativa.
La scelta della strada terapeutica da percorrere verrà posta dallo Specialista in relazione alla storia clinica del paziente, alle condizioni oggettive e con l'assenso del paziente stesso.
La procedura viene condotta in anestesia locale ed asepsi in ambulatorio e richiede solo qualche minuto. Il disagio nel corso dell'infiltrazione è modesto e non altera le normali abitudini di vita.
Dopo la procedura si consiglia di stare seduti 20-30 minuti.
L'effetto del botulino si attua mediamente dopo 72 ore ed esercita un effetto pieno per circa 3.mesi durante i quali si raccomanda di mantenere le feci morbide, l'alvo regolare ed applicare una crema protettiva in caso di diarrea protratta (per es. malassorbimento). La sua azione sfuma verso il quinto mese.
Essendo l'azione della tossina variabile, alla prima infiltrazione si introduce un numero ridotto di unità per cui, talvolta, è richiesto un secondo trattamento molto raramente un terzo.
Come tutte le terapie si segnalano possibili complicazioni legate a piccole emorragie, possibili infezioni locali determinate dalla componente batterica della zona ed infine reazioni avverse alla tossina botulinica (allergia) .
Altresì una reazione molto intensa alla tossina può produrre fenomeni di blanda incontinenza specialmente per i gas per il suo tempo di azione.
...

Una ragade anale è un problema comune e doloroso causato da una
piccola lacerazione o ulcera (ferita aperta) nel rivestimento dellano (parte vicina al coccige o commissura posteriore), proprio allapertura verso lesterno. Questo può causare
sanguinamento, prurito e dolore talvolta severo.
È il prodotto di una sofferenza ischemica protratta dellanoderma che si localizza posteriormente per la criticità del flusso ematico locale. 
Le ragadi anali di solito guariscono entro poche settimane con opportuna terapia, ma quelleche resistono agli approcci terapeutici oltre 4-6 settimane sono chiamate ragadi croniche.
Ci sono varie cause, come la stitichezza, il passaggio di materiale fecale consolidato (fecaloma per esempio), diarrea protratta, parto od altre condizioni particolari; tuttavia, a volte non esiste una causa evidente che ne giustifichi la presenza.
I trattamenti possibili sono molteplici e variano dalle opzioni incruente alle operazioni chirurgiche. 
La tossina botulinica si situa a cavaliere tra queste; è stata usata per diversi anni per iltrattamento degli spasmi muscolari inibendo la contrazione.
Liniezione di tossina botulinica nello sfintere anale in sede contigua allulcera lo farà rilassare e ne ridurrà la tensione (tono). 
Questo rilassamento, oltre a produrre un contenimento del quadro doloroso inibendo la contrazione spastica, migliorerà il flusso ematico della commissura posteriore (sede critica) permettendo la guarigione della lesione ulcerativa.
La scelta della strada terapeutica da percorrere verrà posta dallo Specialista in relazione alla storia clinica del paziente, alle condizioni oggettive e con lassenso del paziente stesso.
La procedura viene condotta in anestesia locale ed asepsi in ambulatorio e richiede solo qualche minuto. Il disagio nel corso dellinfiltrazione è modesto e non altera le normali abitudini di vita.
Dopo la procedura si consiglia di stare seduti 20-30 minuti. 
Leffetto del botulino si attua mediamente dopo 72 ore ed esercita un effetto pieno per circa 3.mesi durante i quali si raccomanda di mantenere le feci morbide, lalvo regolare ed applicare una crema protettiva in caso di diarrea protratta (per es. malassorbimento). La sua azione sfuma verso il quinto mese. 
Essendo lazione della tossina variabile, alla prima infiltrazione si introduce un numero ridotto di unità per cui, talvolta, è richiesto un secondo trattamento molto raramente un terzo. 
Come tutte le terapie si segnalano possibili complicazioni legate a piccole emorragie, possibili infezioni locali determinate dalla componente batterica della zona ed infine reazioni avverse alla tossina botulinica (allergia) .
Altresì una reazione molto intensa alla tossina può produrre fenomeni di blanda incontinenza specialmente per i gas per il suo tempo di azione.
Load more